Buy a condo in Aventura

L'home-flipping nel sud della Florida

Il cosiddetto “home-flipping” non è solo una tendenza, ma anche una pratica di business comune nel sud della Florida, nonostante l’aumento dei prezzi dell’immobiliare locale. Il termine si riferisce ad una casa che viene venduta due volte nell’arco dello stesso anno.



In particolare, le persone che comprano una casa per poi rivenderla nel giro di poco tempo, accrescono il valore delle case, in modo da avere profitti migliori. Non c’è pericolo di un crollo, ma sta diventando più difficile trovare buoni affari. Nei periodi di Aprile, Maggio e Giugno 2015, quasi 1.400 case unifamiliari da poco acquistate sono state rivendute a Palm Beach, Broward e Miami-Dade. Questo dato rappresenta il 10% delle vendite complessive delle case, che è la percentuale più alta tra le principali aree metropolitane degli Stati Uniti. Altrove, in media, solo il 4,5% delle case acquistate da poco sono state rivendute. Questo dimostra che la Florida è un posto molto ambito. I motivi per cui qui è conveniente rivendere in fretta le case sono la crescita dei prezzi e il numero dei pignoramenti.

Comunque, questo fenomeno ha iniziato a diminuire del 6% rispetto all’anno precedente perché i prezzi delle case sono ora aumentati ed è più difficile trarne profitti elevati. Forse, alla fine, è il segno di un’economia sostenibile delle case, anziché una bolla. Nei giorni più intensi della bolla, le rivendite di case acquistate da poco rappresentavano il 14% di tutte le vendite nel sud della Florida. Nonostante l’attuale rallentamento di questo fenomeno, i profitti sono sempre stabili. Per esempio, nel sud della Florida, una casa viene comprata in media a $220.000 e viene rivenduta dopo 6 mesi a $302.000. Anche togliendo i costi delle riparazioni e della vendita, il guadagno è abbastanza consistente. È tutta una questione di comprare a prezzo conveniente, effettuare qualche riparazione e rivendere la casa ad un prezzo più alto.

In realtà, se riesci a trovare buoni affari, potrai trarre i massimi vantaggi dall’aumento dei prezzi a Miami-Dade. Al momento, la crescita è dell’8%, più lenta rispetto alla prima fase della ripresa, ma sempre più veloce rispetto a qualsiasi altro tasso di crescita nel Paese. L’aumento del prezzo avviene solo dopo la ristrutturazione, per questo tale fenomeno riguarda le proprietà a basso costo. Infatti, queste attraggono sia i consumatori finali che gli investitori. Quando viene stabilito un prezzo giusto, una casa in quest’area può essere venduta nel giro di 2 settimane.

Un trucco diffuso è quello di comprare case pignorate (circa ¼ delle case vendute a Miami sono state colpite da pignoramento), migliorarle e poi rivenderle. Molti preferiscono persino rivenderle ad altri investitori per evitare di dover effettuare riparazioni troppo grandi. Si tratta di un modo facile per ottenere profitti. Questo dimostra quanto gli acquirenti controllino il mercato.

Sta diventando più difficile trovare l’affare giusto, dato che non solo acquirenti latino-americani, ma anche investitori israeliti, cinesi e russi stanno convergendo verso lo stesso mercato. Per questo, l’offerta sta diminuendo, così il mercato è in mano ai venditori. Infatti, il numero di case sul mercato a meno di $300.000 è sceso del 29% nel 2014.

La popolazione locale si lamenta dell’intensificarsi della competizione e dell’aumento dei prezzi a causa di questo fenomeno, anche se è utile in quanto trasforma le case in proprietà migliori in cui vivere.

Bisogna solo sperare che questo non impedisca di trovare case accessibili agli acquirenti che comprano la loro prima casa.

Articoli Correlati

Le vendite allo scoperto a Miami-Dade stanno scomparendo

Le vendite allo scoperto a Miami sono diminuite rispetto all’anno scorso. Allo stesso modo, sono calate anche le insolvenze dei pagamenti dei mutui da parte dei proprietari di casa. L’inventario delle case in vendita allo scoperto in Florida nell’ultimo anno