Real Estate NewsLetters Archive

Gli investimenti immobiliari dei venezuelani a rischio nel sud della Florida

Diversi studi immobiliari del 2014 mostrano che i venezuelani rappresentano il 3% degli acquirenti stranieri nel sud della Florida. Qual è l’impatto che la situazione economica e politica del Venezuela sugli investimenti dei venezuelani nel mercato dei condomini del sud della Florida?



Il Venezuela (un Paese ricco di petrolio in Sud America con una popolazione di circa 29 milioni di abitanti che ha dato origine al modello del “Socialismo del XXI secolo” sotto l’ex Presidente Hugo Chavez negli anni ’90) sembra essere molto instabile al momento. La drammatica discesa dei prezzi del petrolio (che rappresenta un elemento chiave dell’esportazione venezuelana) nell’ultimo anno sta producendo effetti destabilizzanti a livello economico, politico e sociale per il governo del Presidente Nicolas Maduro, che ha preso il posto di Chavez due anni fa. In risposta ai crescenti problemi del Paese, che vanno dalla stima di un’inflazione annuale pari al 68% ad uno dei tassi di omicidi più alti al mondo, Maduro sta inasprendo i controlli e le investigazioni per aumentare gli arresti.

Il recente arresto di Antonio Ledezma (sindaco della città di Caracas sotto accusa di cospirazione per assassinare Maduro) con l’aiuto di Washington e dei dissidenti militari, ha innescato una serie di manovre di vendetta nei confronti degli Stati Uniti. In conseguenza a questi ultimi contrasti politici, il Venezuela ha cacciato molti membri delle ambasciate statunitensi e ha istituito una nuova politica che richiede ai possessori di passaporto americano di entrare in possesso di un visto per poter entrare nel Paese. Il Presidente Barack Obama ha firmato un ordine esecutivo in cui ha dichiarato che il Venezuela rappresenta una minaccia per la sicurezza del Paese e ha congelato i beni di sette ufficiali venezuelani sotto accusa di presunto abuso di diritti e repressione politica.

Ma, lasciando da parte la politica, la relazione tra USA e Venezuela è sempre stata cruciale per il mercato immobiliare del sud della Florida negli ultimi decenni.

Alcuni esperti del settore immobiliare attribuiscono sia il merito che la colpa per i periodi di crescita e crollo del mercato dei condomini a Downtown Miami agli investitori venezuelani, che hanno comprato case in costruzione su Brickell Avenue nel 1980, ma alla fine non hanno potuto completare le loro transazioni a causa di problemi imprevisti di valuta nel loro Paese.

Secondo un report sul profilo degli acquirenti immobiliari stranieri rilasciato dalla National Association of Realtors, Oggi, circa due terzi degli investitori venezuelani che vogliono acquistare una proprietà immobiliare nel sud della Florida si focalizzano sulle contee di Miami-Dade e Broward.

Quando comprano in Florida, due terzi degli investitori venezuelani (che pagano in contanti nel 90% dei casi) tendono a preferire i condomini, mentre solo il 30% sceglie case unifamiliari.

Secondo lo studio, circa il 39% degli acquirenti venezuelani comprano a scopo d’investimento, per affittare la proprietà, il 26% per usarla come casa per le vacanze e il 22% per entrambi gli scopi (investimento e casa vacanze).

Per quanto riguarda i prezzi, l’87% degli acquisti immobiliari dei venezuelani in Florida ammontano a meno di $500,000, con un prezzo medio di $270,700, che rappresenta circa il 10% in meno rispetto al prezzo medio complessivo di $300,600 per gli acquisti immobiliari degli stranieri in Florida.

Il minor potere d’acquisto degli investitori venezuelani può derivare dai problemi che sfociarono in proteste violente nel 2013 in Sud America. Allora gli investitori venezuelani rappresentavano il 3% degli acquirenti stranieri in Florida, in discesa rispetto all’8% dell’anno precedente.

La perdita di valore del Bolivar venezuelano nel 2013 può aver inciso sulla diminuzione di acquirenti venezuelani, insieme a fattori politici e sociali.

La domanda che ci si continua a porre, a cui non si è ancora trovata risposta, non è se i venezuelani acquisteranno proprietà in Florida in futuro, ma se piuttosto inizieranno a vendere le loro case nel sud della Florida in cambio di denaro, a causa della situazione caotica nel loro Paese.